Savona - Provincia di Genova dei Frati Minori Cappuccini

Vai ai contenuti

Menu principale:

Savona

Conventi > Conventi con fraternità

Convento Frati Cappuccini Savona
Via San Francesco, 16
17100 Savona (SV)

telefono: +39 019 827229

email: info@benabe.org


I primi Cappuccini giunti a Genova, oltre il servizio presso gli ospedali, si erano dati alla predicazione, ed è appunto in occasione dell'esercizio di questo ministero, da parte di P. Liberio, a Savona, che quella popolazione chiese di avere colà un convento. Deliberata l'erezione del chiostro nel 1538, nel 1539 un Patrizio savonese offerse un terreno posto sul declivio della collina che si leva alle spalle della città, ove, da tempi remoti, esisteva una cappella dedicata a S. Giuseppe, poco lontana da un monastero di Certosini. Ben presto il convento divenne importante: vi ospitò i giovani studenti e, per qualche tempo, anche i novizi. I numerosi religiosi di passaggio, provenienti dal mare e dall'entroterra, erano ospiti del convento che dovette essere trasformato e ingrandito. I lavori furono iniziati nel 1610 e la stessa chiesa fu demolita per essere subito ricostruita. Nel 1625, per esigenze belliche, il luogo venne fortificato, e lo stesso convento dovette alloggiare le truppe del Duca di Savoia. S. Lorenzo da Brindisi ebbe a visitare il convento durante il suo provincialato in Liguria. La soppressione napoleonica del 1810 chiuse il convento e ne scacciò i frati, ma nel 1816 i Cappuccini poterono riavere il luogo, letteralmente devastato. Venne poi la soppressione del 1866 e il convento, divenuto proprietà del Comune, venne in parte adibito a lazzaretto. Per merito di Fr. Diego da S. Giulia e per generosità del signor Giovanni Bottaro, il convento ritornò ai Cappuccini nel 1894. Fino al 1969 ospitò lo Studentato di Filosofia e per pochi anni il Noviziato. Attualmente è stato ampiamente ristrutturati ed adibito a casa di accoglienza per «esercizi spirituali».

Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu